Désirée Storani

Insegnante, coreografa

Désirée Storani inizia lo studio della danza classica all'età di cinque anni, prendendo il primo diploma nel 1988 a Parigi presso la "Association Syndicale Professeurs de Dance Classique et Contemporaine de l'Ile de France”. Successivamente passa allo studio della danza classica con il metodo R.A.D. (Royal Accademy of Dancing), ricevendo il "Children's Examination" nel '90, e l' "Intermidiate Certificate" nel 1992.


BIO

Désirée Storani inizia lo studio della danza classica all’età di cinque anni, prendendo il primo diploma nel 1988 a Parigi presso la “Association Syndicale Professeurs de Dance Classique et Contemporaine de l’Ile de France”. Successivamente passa allo studio della danza classica con il metodo R.A.D. (Royal Accademy of Dancing), ricevendo il “Children’s Examination” nel ’90, e l’ “Intermidiate Certificate” nel 1992.
Nel 1995-96 si avvicina alla danza jazz-modern jazz ed hip hop, studiando con Lara Carelli.Nel 1997 entra a far parte del primo organico di “TalentsDanceCompany”, diretta dalla Carelli. Dal 2000 al 2007 è assistente ai Corsi di Lara Carelli ed insegna Modern Jazz e Hip Hop. Tiene inoltre Lezioni di Classico per bambini ed adulti. Nel 2004 ha frequentato il Corso di “GiocoDanza” con Marinella Santini e di “Educazione alla Postura nella Danza” con Aurora Martinello. Nel 2005 ha partecipato al Corso di Specializzazione a cura dell’IDA “Regia di uno spettacolo”.Tra il 1996 e il 2010 numerosi sono i Maestri con i quali ha arricchito il suo studio, in Italia ed in Francia, tra i quali: Steve Lachance, Mauro Astolfi, Tony Bongiorno, Susy Taylor, Daniele Ziglioli, Fabiene Hamel, Caterina Felicioni, Alain Gruttadauria, Cathy Bisson, Bruno Collinet, Fabrizio Monteverde, Daniel Tinazzi, Eugenio Buratti, Laure Courtellemont, Corinne Lanselle, Dominique Lesdema, Thierry Verger, Eugenio Scigliano, Giuliano Peparini, Guido Tuveri, Gus Bembery, Mauro Bigonzetti, Eugenio Buratti, Cristina Amodio, Virgilio Pitzalis. Nel 2006 è diventata istruttrice di Pilates Matwork.Dal 2008 ad oggi insegna presso il centro danza La Luna Dance Center di Ancona corsi di modern jazz, danza classica e pilates. Dallo stesso anno studia presso La Luna Dance Center con artisti nazionali ed internazionali frequentando workshop e campus con: Pompea Santoro, Ryan Daniel Beck, Marcus Bellamy, Fernando Suels Mendoza, Cassandra Taylor, Susan Sentler, Jordi Cortes, Adam Parson, Alessandra Alberti, Alessandra Angiolani, Rebecca Murgi, Mickela Mallozzi, Frédéric Olivieri, Jean Sasportes, Stephan Brinkmann, Giorgia Maddamma.Nel 2008 frequenta il master di specializzazione in sbarra a terra base ed avanzato con Alex d’Orsay, ex docente dei corsi di sbarra a terra della scuola del Teatro alla Scala. Nel 2009 frequenta il master di propedeutica e dalla propedeutica alla tecnica con Elena Viti, docente di propedeutica all’Accademia Nazionale di danza di Roma. Nel 2009 è diventata istruttrice di Pilates Matwork livello avanzato.Nel 2009 si reca a New York per ampliare il suo bagaglio di conoscenze; gli insegnanti con i quali arricchisce i suoi studi sono: Cecilia Marta, Brice Mousset, Michelle Assaf, Nancy Bielsky, Susy Taylor e Salim Gauwloos (Slam). Sempre a New York tiene un workshop, “Eurographers Jam” presso il Manhattan Movements & Arts Center.Danza nella Luna Company per lo spettacolo “Love Returns” coreografato da Simona Ficosecco e prodotto da La Luna Dance Center il cui estratto va in scena nel 2011 presso la Fonderia sede dell’Aterballetto a Reggio Emilia nell’ambito della vetrina per giovani coreografi a cura di Arturo Cannistrà e con la versione completa debutta nello stesso anno al Teatro Cortesi di Sirolo per una rassegna a cura del Teatro Stabile delle Marche. Nel 2012 con Luna Company mette in scena “Love Returns” a New York presso il Lion Theater e il Dixon Place Theater.Dal 2011 partecipa come interprete al Luna Performing Project con lo spettacolo “Nessuno lo sa” coreografato da Fernando Suels Mendoza, danzatore della compagnia di Pina Bausch, e prodotto da La Luna Dance Center con il quale si esibisce al Teatro Alfieri di Montemarciano e ad Ancona presso Teatro Sperimentale e Corte della Mole Vanvitelliana nell’ambito dell’Ancona Dance Festival con la collaborazione di AMAT.


CLASSI DANZA

Modern Jazz

Un corso open pensato per chiunque voglia approcciare al modern jazz o perfezionarsi. Le parole chiave? Dinamicità, tecnica e ascolto musicale. La prima emerge da ogni singola lezione e più in generale dalla struttura dell’intero corso impostato su un riscaldamento che cambia ogni tre mesi per consentire un aumento graduale del livello tecnico e portare ogni allievo a lavorare su se stesso per gradi. La tecnica viene lavorata, oltre che attraverso il riscaldamento, anche tramite composizioni coreografiche e diagonali che si concentrano settimana per settimana su diversi elementi della tecnica moderna.Infine, alla base delle lezioni è posto l’ascolto e la conseguente interpretazione delle musiche scelte dall'insegnante per le coreografie e le diagonali poiché, come dico sempre Désirée, danzare è suonare con il corpo.


Danza Classica

Da sempre lo studio della danza classica è per antonomasia lo studio della tecnica. Désirée imposta le sue lezioni "per obiettivi" con programmi settimanali e mensili che prevedono esercizi alla sbarra e al centro ogni giorno diversi, in modo tale da conservare una certa dinamicità all’interno del corso. Le sue lezioni sono rivolte a tutti i danzatori che vogliono perfezionarsi nella tecnica classica, scelta come propria disciplina di studio o a chi “se ne serve” per poi applicarla ad altre discipline come la tecnica moderna o contemporanea che non possono prescindere dallo studio del metodo classico. La disciplina, che da sempre la danza classica impone, non solo del corpo ma anche dell’anima, unita al sorriso e alla dedizione sono i tre ingredienti che Désirée suggerisce ai suoi allievi per ottenere il massimo da loro stessi.


Pilates

Un corso rivolto a chiunque voglia investire il proprio tempo in un’attività fisica che coinvolge contemporaneamente la mente e il corpo, per il miglioramento psicofisico dell’intero organismo. La metodologia classica che Désirée segue nelle sue lezioni rispetta i principi fondamentali dell’ideatore del metodo Joseph Hubertus Pilates: respirazione, concentrazione, precisione, equilibrio, fluidità ma soprattutto controllo. Originariamente il metodo si chiamava infatti Contrology, con riferimento al modo in cui si incoraggia l'uso della mente per controllare i muscoli posturali, cioè quei muscoli essenziali a fornire supporto alla colonna vertebrale. Tuttavia con questo tipo di allenamento non si rafforza solo la parete addominale (Power House) ma anche le fasce muscolari più profonde vicino alla colonna e intorno alle pelvi, i glutei, gli adduttori, la zona lombare e ovviamente i dorsali. Le lezioni matwork prevedono anche l’utilizzo di alcuni attrezzi del metodo Pilates come i pesi, gli elastici, il ring e il roller....


GALLERY